CONSIGLI STAGIONALI

Consigli per la cura delle vostre piante: AUTUNNO

Con il fine dell'estate, incominciano i lavori autunnali in giardino. Il graduale abbassarsi delle temperature permette di procedere all'impianto in condizioni ottimali di tutte le piante, e di realizzare preparazioni e semine.

In maniera più specifica si può intervenire su:

Alberi ed arbusti
È possibile piantumare tutte le piante sempreverdi, siano esse coltivate in vaso o con pane di terra; per le piante a foglia caduca, se non in vaso attendere il periodo di riposo vegetativo.
È buona pratica effettuare un'ultima pulizia alla parte aerea degli arbusti da fiore, togliendo rami secchi e fiori appassiti. Tenere sotto controllo l'insorgenza di malattie ed eventualmente intervenire con prodotti specifici.

Siepi
Con settembre, entriamo nel periodo ottimale per l'impianto delle siepi sia in vaso che (verso la fine del mese) in zolla. Scelta la specie; preparare buche di buone dimensioni (minimo cm 50 x 50) per favorire una buona espansione dell'apparato radicale, curare i drenaggio ed interrare con buona terra di coltivo addizionata a terriccio e stallatico pellettato. Eseguire una concimazione finale all'impianto con concime organico-minerale.

Rosai
Le nuove aiuole, per la piantagione, vanno vangate in profondità incorporandovi letame maturo o composto da giardino o altra sostanza organica. Si ricorda che le rose non amano l'eccessiva umidità, quindi al momento dell'impianto conviene tenere il profilo dell'aiuola al di sopra del piano di campagna. Fertilizzare con concime organico-chimico ed anche con solfato potassico. Per i roseti esistenti, se le temperature rimangono elevate, è opportuno continuare la difesa contro le malattie specie fungine.

Prati
La stagione favorisce l'impianto di nuovi tappeti erbosi, che saranno effettuati dopo i diserbi e dopo un'accurata lavorazione del terreno; importante mantenere un occhio di riguardo ai drenaggi.
Per i nuovi prati seminati in settembre: tagliare l'erba non più bassa di 5-6 cm, effettuare rullature per compattare il terreno e favorire la penetrazione in profondità dei sistemi radicali.
Per i vecchi prati: arieggiare con apposita macchina, effettuare una concimazione potassica, se necessario effettuare una trasemina ed infine distribuire terriccio specifico ad alto contenuto di sabbia silicea. Importante procedere alla raccolta delle foglie cadute dagli alberi per evitare il soffocamento dell'erba.

Bulbose
Si possono mettere a dimora i bulbi a fioritura primaverile. Nella prima metà di ottobre mettere a dimora i Lilium. Estirpare definitivamente dal terreno alla fine del mese Gladioli e tuberose e conservarle in locali arieggiati ed asciutti per il successivo reimpianto.